CALZE ELASTICHE GRADUATE: perché usarle anche in estate.

CALZE ELASTICHE GRADUATE: perché usarle anche in estate.
Pubblicato in: Salute e Benessere

Le calze elastiche graduate permettono di usufruire dei benefici di una compressione graduata, effettuata sulla gamba; questi dispositivi rappresentano i migliori presidi per ridurre il rischio di complicazioni e problemi legati alla circolazione sanguigna, come vene varicose e trombosi venose profonde.

I motivi per i quali indossare le calze a compressione graduata sono molti, soprattutto in estate, a causa del caldo. Anche se può sembrare poco indicato, l’utilizzo di collant e calze compressive in questa stagione , è l’ideale per prevenire problemi alle gambe.

Per le persone che soffrono di problemi di circolazione sanguigna, l’arrivo del caldo estivo rappresenta una complicazione importante. La scarsa circolazione si ripercuote soprattutto su gambe e caviglie che maggiormente soffrono dell’aumento della temperatura, gonfiandosi e provocando dolore.

E’ anche bene seguire uno stile di vita sano ed equilibrato come per esempio:

  • Bere molta acqua fin dal risveglio per idratare i tessuti e  ridurre il gonfiore e la ritenzione idrica.
  • Tenere le gambe sollevate per aiutare la circolazione sanguigna che, con il caldo e la forza di gravità, tende a ristagnare verso il basso, soprattutto in alcuni momenti della giornata.
  • Assumere integratori per stimolare la circolazione e rinforzare le pareti venose. I più indicati sono quelli a base di estratto di foglie di vite rossa o di bioflavonoidi.

Quali sono i sintomi che mi devono portare a valutare la calze graduate

Diversi sono i sintomi dell’insufficienza venosa e in generale delle patologie circolatorie come  senso di pesantezza, gonfiore, formicolio, prurito, crampi. Questi fastidi sono comuni sia a chi soffre di patologie vere e proprie, sia a chi, durante il giorno, passa molte ore in piedi o seduto in ufficio. In particolare poi, il disturbo del circolo venoso periferico viene acuito proprio dal caldo estivo, ciò provoca vasodilatazione e vene e capillari di gambe e caviglie si gonfiano. Anche entrare nelle scarpe risulta faticoso e doloroso.

Le calze a compressione graduata sono la risposta ideale a questo problema. Grazie alla contro-pressione generata lungo la gamba, il sangue viene spinto a risalire fino al cuore. Se indossate con continuità costituiscono un valido aiuto per contrastare i ristagni di liquidi.

Quali calze elastiche scegliere?

1. Calze a Compressione Leggera (8-15 mmHg)
Le calze a compressione leggera sono spesso consigliate per l'uso quotidiano da persone che vogliono prevenire l'affaticamento delle gambe. Sono ideali per chi passa molte ore in piedi o seduto, come gli impiegati d'ufficio o i commessi. Offrono una lieve compressione che aiuta a mantenere una buona circolazione e a prevenire il gonfiore leggero.

2. Calze a Compressione Moderata (15-20 mmHg)
Queste calze sono raccomandate per coloro che iniziano a mostrare segni di problemi venosi, come vene varicose o gonfiore più evidente. Sono anche utili per chi viaggia spesso in aereo o per le donne in gravidanza. La compressione moderata fornisce un supporto efficace senza essere troppo restrittiva, aiutando a prevenire la formazione di coaguli di sangue (trombosi venosa profonda) durante lunghi periodi di immobilità.

3. Calze a Compressione Decisa (20-30 mmHg)
Indicate per condizioni mediche più gravi come l'insufficienza venosa cronica, queste calze sono spesso prescritte dai medici. Offrono una compressione significativa che aiuta a ridurre il gonfiore e a migliorare il flusso sanguigno. Possono essere utilizzate anche dopo interventi chirurgici per prevenire complicazioni venose.

4. Calze a Compressione Molto Elevata (30-40 mmHg)
Queste calze sono riservate a casi di insufficienza venosa cronica grave, linfedema, o altre condizioni mediche severe. La compressione molto elevata richiede spesso la supervisione di un medico per assicurare che venga utilizzata correttamente e per monitorare eventuali effetti collaterali. Sono un'opzione potente per gestire situazioni mediche complesse.

I materiali utilizzate per fabbricarle sono diversi. Esistono calze di materiale particolare come il bambù o il filato di cotone, adatte alla stagione calda,  molto traspiranti e resistenti, in grado di assorbire il sudore e mantenere i piedi asciutti e freschi.

Alcuni tipi di calze a compressione graduata possono anche aiutare a ridurre la comparsa della cellulite,  migliorando la circolazione e riducendo la ritenzione idrica, due fattori chiave nella formazione di questi inestetismi.

Le calze compressive possono essere lavate a mano o in lavatrice a 40°C con lavaggio delicato, usando detersivi o saponi neutri, avendo cura di lavare tutto il collant.

Quanto costano le calze graduate?

A seconda della tipologia di calza e del suo livello di compressione un paio di calze graduate può costare dai 15€ ai 70€. Questo perchè sono articoli specifici progettati per il benessere delle gambe ed, in alcuni casi, necessari in caso di malattie croniche o di interventi.

Su econviene.it puoi risparmiare almeno il 50% e fino al 70% grazie alla selezione fine stock che trovi qui

 

Tutti i prodotti zero spreco sono in perfette condizioni e provenienti da fonti sicuri ovvero farmacie, parafarmacie e sanitarie.

Tra i marchi trattati trovi: MEDI, SOLIDEA, SAUBER, FLEBYSAN

 

Su econviene.it risparmi e riduci lo spreco.

12 giorni fa